Merck_Swissmedic Approval Mavenclad_CH-IT

Press Release 01.03.2019

Comunicato stampa

Marzo 2019

Swissmedic dà il via libera a MAVENCLAD®, la prima terapia orale per pazienti con sclerosi multipla ad elevata attività

  • Successivamente all’autorizzazione di MAVENCLAD® nell’Unione Europea, anche i pazienti svizzeri con sclerosi multipla recidivante-remittente ad elevata attività potranno in futuro beneficiare di questa terapia innovativa.
  • Le compresse di MAVENCLAD® devono essere assunte solo 10 giorni nell’anno 1 e 10 giorni nell’anno 2. In virtù dell’effetto a lungo termine, non è necessario assumere altre compresse negli anni 3 e 4.

Zugo, marzo 2019 – Merck, azienda leader nel settori scientifico e tecnologico, ha reso nota in data odierna la decisione di Swissmedic di concedere l’autorizzazione all‘immissione in commercio di MAVENCLAD® 10 mg (compresse di cladribina) per il trattamento di pazienti adulti con sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente ad elevata attività1. MAVENCLAD® è la prima terapia orale ad intervalli approvata per pazienti con SM ad elevata attività patologica.

La sclerosi multipla (SM) è una delle malattie neurologiche più diffuse al mondo. In Svizzera, ne sono affetti circa 15.000 pazienti.2

Dall’introduzione degli interferoni, avvenuta circa 20 anni fa, e di numerose altre nuove opzioni terapeutiche negli ultimi anni, la progressione della disabilità in seguito all’insorgenza della malattia può essere significativamente ritardata e i pazienti oggi possono spesso condurre un’esistenza in gran parte normale per lungo tempo. Oltre all’efficacia e alla tollerabilità, un regime posologico semplice e comodo per i pazienti e un numero limitato di visite di controllo contribuiscono a far sì che la malattia assuma una posizione di secondo piano nella vita del paziente.

Referenti da contattare BRAND AFFAIRS – +41 44 254 80 00

“Con l’approvazione di MAVENCLAD®, siamo lieti di poter offrire ai pazienti e ai medici svizzeri una nuova opzione terapeutica con un concetto di somministrazione innovativo per pazienti con SM recidivanteremittente ad elevata attività patologica“, ha dichiarato Christiane von der Eltz, Amministratore Delegato di Merck (Svizzera) AG.

L’approvazione in Svizzera fa seguito a quella nei paesi dell’Unione Europea, risalente all’agosto 2017, nei quali numerosi pazienti stanno già beneficiando di questa nuova opzione terapeutica.

Dichiarazione di non responsabilità

Le informazioni fornite in questo comunicato stampa sono destinate esclusivamente all’uso da parte dei rappresentanti dei media. Merck richiama l’attenzione sulle disposizioni legali in materia di pubblicità dei medicamenti, in particolare sul divieto di pubblicizzare al pubblico i medicamenti soggetti a prescrizione medica (la cosiddetta “pubblicità destinata al pubblico”).

Informazioni sulla sclerosi multipla (SM)

La sclerosi multipla (SM) è una malattia autoimmune infiammatoria cronica del sistema nervoso centrale (SNC) ed è il più diffuso disturbo neurologico non traumatico e debilitante tra i giovani adulti. La sclerosi multipla a decorso recidivanteremittente (SMRR) è la forma più comune della malattia, che colpisce circa l’85% di tutti i pazienti con SM.8 La causa esatta della SM non è nota. Ciò nonostante, si ritiene che il sistema immunitario dell’organismo attacchi la mielina, pregiudicando il flusso di informazioni attraverso i nervi. Ad oggi la SM non è curabile. Sono disponibili, tuttavia, trattamenti che aiutano a rallentare il decorso della malattia.

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Circa 52.000 dipendenti operano ogni giorno per fare la differenza nella vita di milioni di persone e garantire un futuro migliore: dallo sviluppo di tecnologie di precisione per l’editing del genoma alla scoperta di metodi unici per la cura delle malattie e alla fornitura di applicazioni per dispositivi intelligenti – Merck è ovunque. Nel 2018 Merck ha realizzato un fatturato pari a 14,8 miliardi di Euro in 66 Paesi.

La ricerca scientifica e un’imprenditorialità responsabile sono fondamentali per il progresso tecnologico e scientifico di Merck. Questo principio è stato applicato fin dalla fondazione dell’azienda nel 1668. Ancora oggi, la famiglia fondatrice detiene la quota di maggioranza della società quotata in borsa. Merck detiene i diritti globali sul nome e marchio Merck. Le sole eccezioni sono costituite da Stati Uniti e Canada, dove la Società opera con le denominazioni EMD Serono, MilliporeSigma e EMD Performance Materials.

Per ulteriori informazioni relative a Merck, visitare il sito www.merckgroup.com.
1 Informazione professionale MAVENCLAD®, www.swissmedicinfo.ch, stato marzo 2019

2 Società svizzera sclerosi multipla: disponibile all’indirizzo: https://www.multiplesklerose.ch/it/sullasm/; accesso 25.10.2018